Frequently Asked Question

Cos’è il codice di nomenclatura combinata? Come posso ottenerlo?

 

Per poter esportare dobbiamo procurarci la tariffa doganale di riferimento dei nostri prodotti.

I movimenti di merci fra i diversi Stati sono contraddistinti da un sistema di classificazione che prevede l'attribuzione di un codice ad ogni tipo di merce. L'intera classificazione è composta da 21 sezioni e 99 capitoli. Ad ogni prodotto corrisponde un codice numerico di otto cifre: le prime sei indicano le voci e sottovoci della nomenclatura del sistema armonizzato; la settima e ottava identificano le sottovoci della nomenclatura combinata (NC). A queste si aggiungono due ulteriori cifre che indicano le sottovoci Taric che determinano per le merci in importazione le aliquote dei dazi doganali, in funzione dell'origine delle merci e varie misure di politica commerciale.

La nomenclatura combinata consente l'applicazione delle politiche comunitarie relative all'importazione ed esportazione di merce e risponde alle esigenze di raccogliere, trasmettere e pubblicare dati relativi alle statistiche del commercio estero dell'Unione Europea. Essa è inoltre utilizzata per raccogliere e comunicare, mediante i riepiloghi Intrastat, le statistiche del commercio nell'ambito degli scambi intracomunitari.

La corretta codifica delle merci è estremamente importante in quanto influenza l'applicazione dei dazi all'importazione. L'intera classificazione è consultabile nel sito internet: www.agenziadogane.gov.it (nella sezione servizi on line).

Nel medesimo sito sono contenute le note esplicative, informazioni riguardanti divieti, licenze, l'indicazione delle certificazioni necessarie per l'applicazione delle tariffe preferenziali, il riferimento a norme comunitarie e numerose altre informazioni connesse con l'export e l'import di merci.